SALVAVITA: L’IMPORTANZA DEL TEST MENSILE

By | maggio 16, 2016

Sei a conoscenza dell’importanza del test mensile del tuo salvavita?

ElettricistaRapido

 

Eccoci di nuovo qui, questa volta voglio darti un consiglio pratico riguardo la sicurezza del tuo impianto elettrico.

Teoricamente, salvo se la tua casa non abbia l’impianto vecchio di
20 anni fa,tua dovrebbe esserci quella scatola a vista chiamata centralino.

No, mi dispiace ma non è il centralino telefonico. E’ una vera piccola centrale dove è concentrata tutta la parte di intervento in caso di guasto al tuo impianto.

Diciamo che è la parte più fondamentale della tua abitazione.
Ancora non hai capito di cosa sto parlando? Si hai ragione, ancora non ti ho detto nulla perdonami.

Quante volte durante un forte temporale ad esempio, tutto ad un tratto resti senza corrente elettrica. Scommetto che quando succede la frase che esclami è “è saltato il salvavita!!”. Allora ti metti le ciabatte, prendi una torcia e automaticamente ti fiondi su questo benedetto centralino. Ti accorgi che è saltato il primo interruttore della fila, quello che oltre ad avere la levetta di ripristino ha anche un pulsante.

Eccolo li, quello è il tuo interruttore differenziale, più comunemente chiamato “Salvavita”.

Si è vero, a volte salta l’interruttore fuori o comunque un tuo interruttore che non si trova nel centralino di casa tua, ma quello è un altro discorso che andrò a spiegarti in un altro articolo. Tranquillo, sono qui apposta per darti consigli, non ti abbandono, promesso.

Tornando al salvavita. SE NON FAI IL TEST PERIODICO, QUELL’INTERRUTTORE POTREBBE RIVELARSI A FAVORE DEL PEGGIO!

Cosa intendo? Nell’immagine che vedi qui sotto è raffigurato il tuo salvavita. Lasciando stare la parte tecnica, puoi notare che c’è una levetta piccola e un pulsante con affianco scritto “test”.

1656097_1877667392459658_4580278963571957165_n

Quello è il nostro amico che effettua il test di intervento ,o meglio,quel pulsante in pratica quando viene premuto effettua una simulazione di guasto all’impianto.
Simula una dispersione di corrente verso terra.

Ipotizziamo che hai una lavatrice che ha i suoi anni, ma non vuoi cambiarla perché fa ancora bene il suo lavoro.
Essa è collegata alla spina elettrica la quale le da la corrente per funzionare. Se la lavatrice è un po vecchiotta, lo sono anche i suoi componenti specie quelli elettrici.
Potrebbe capitare che al suo interno, un filo di corrente potrebbe staccarsi ed andare ad appoggiarsi alla carcassa metallica della lavatrice. Se hai un buon impianto di messa a terra e un salvavita ben funzionante, mettiti tranquillo che se tocchi la lavatrice le chiappe te le salvi.

Al contrario invece, se non disponi di un impianto di messa a terra a norma compreso del salvavita, nel momento in cui vai a contatto con la carcassa metallica della tua lavatrice be…posso dirti che è stato bello conoscerti, sicuramente eri una brava persona e mi dispiace per la tua scomparsa.

NON AVERE UN IMPIANTO DI MESSA A TERRA CON IL SUO SALVAVITA E’ MOLTO PERICOLOSO PER TE E PER LA TUA FAMIGLIA.

Il consiglio pratico che voglio darti per verificare la sicurezza del tuo impianto, almeno su questo aspetto, è:

-Prendi un cacciavite da elettricista, quello isolato in plastica/gomma fino alla punta.
-Scegli una presa elettrica
-Togli la placca facendo leva su i laterali tirandola verso di te
-Svita le viti laterali
-Con molta cautela apri la presa

Ora riesci a vedere i fili che sono collegati. Se hai un impianto vecchio troverai fili rigidi e tutti dello stesso colore. Se hai un impianto nuovo troverai fili di colori diversi.

Nel primo caso (colori uguali) ti consiglio di chiamare il tuo elettricista e fallo uscire immediatamente a farti sistemare il tuo impianto perché potresti avere il salvavita ma non l’impianto di terra e potrebbero essere guai seri (ricordi la storia della lavatrice?). Se ti trovi in questa situazione, chiudi tutto e digita il numero che potrebbe salvarti le chiappe ovvero l’elettricista.

Nel secondo caso (colori diversi),alla presa oltre che a trovare il colore marrone, grigio o nero e il colore blu sulle estremità della presa, dovresti trovare un giro di colore giallo e verde.
Il filo giallo e verde è il filo amico, quello che ti salva le chiappe in caso di dispersione di corrente e che fa immediatamente intervenire il tuo salvavita.

Una volta verificato questo puoi tranquillamente procedere con il test periodico del salvavita.
In pratica cosa devi fare con questo test?? Almeno una volta al mese dovresti premerlo e lasciare che faccia il suo compito.
Se quando lo premi, la levetta si abbassa e stacca corrente vuol dire che è in buone condizioni e puoi dormire sonni tranquilli.
Ma se per caso non stacca corrente o fatica a staccare nonostante i ripetuti tentativi,ti consiglio di procedere alla sua sostituzione.

Fermo, tu non devi fare nulla. Non permetterti ad improvvisarti elettricista. Là fuori di finti elettricisti ce ne sono a migliaia, almeno tu salvati e fai la persona seria.

Chiami il tuo amico elettricista e gli spieghi il problema. Vedrai, che se ci tiene al suo cliente, verrà nel giro di pochi giorni.
Al contrario invece, se al tuo elettricista poco gliene frega di te, provvedi di trovartene uno a cui dei suoi clienti importa e farebbe le corse per soddisfarli.

Non hai un elettricista? Compila il form qui sotto o chiamami al +39 340.69.41.194

ElettricistaRapido

Mi auguro di esserti stato utile e ricorda “fai click una volta al mese sul tuo salvavita per dormire sonni tranquilli!”

One thought on “SALVAVITA: L’IMPORTANZA DEL TEST MENSILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *